giovedì 24 novembre 2016

Dal 5 dicembre 40 milioni alle imprese liguri


Se lavorate in Liguria potete avere un contributo fino al 30% a fondo perduto, fate domanda...difficilmente capiterà un'altra occasione simile nei prossimi anni.

Requisiti indispensabili: casella pec (è già obbligatoria da anni, ma la potete fare online anche da casa), firma digitale (si chiede solo su appuntamento alla vs. CCIAA, costa 70 euro e la fate in mezza giornata), codice ATECO tra quelli ammessi, in allegato al bando (sono circa il 70% del totale), investimento minimo da 25.000 euro in su.
Possono partecipare anche i commercianti al dettaglio, gli ambulanti, le attività di ristorazione, sportive e culturali. Qui di seguito una sintesi del bando:

La Giunta regionale ha approvato con deliberazione del 28 ottobre 2016, integrata con deliberazione del 15 novembre 2016, il bando"Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale" nell'ambito dell'azione 3.1.1, Asse 3 - Competitività delle imprese, del Po Fesr Liguria 2014-2020.

Il bando sostiene la ripresa degli investimenti produttivi anche di tipo espansivo, connessi ai percorsi di consolidamento e diversificazione, al fine di conseguire un potenziamento della base produttiva regionale, il suo sviluppo tecnologico, la sua competitività e l'occupazione in generale.
destinatari del bando sono le micropiccole e medie imprese in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile) che esercitano un’attività economica tra quelle individuate in coerenza con la S3 regionale.
Gli investimenti ammessi ad agevolazione devono essere realizzati nell'ambito di strutture operative dell'impresa ubicate nel territorio della Regione Liguria e devono essere conclusi entro 12 mesi dal ricevimento del provvedimento di concessione.
L'investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore a:
  • 25.000 euro per le micro e piccole imprese
  • 50.000 euro per le medie imprese
Le risorse assegnate al bando sono pari a 40.000.000 di euro.
L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del:
  • 30% della spesa ammissibile per le micro imprese, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013
  • 20% della spesa ammissibile per le piccole imprese, alternativamente, su richiesta del proponente, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013 o del Reg. (UE) n. 651/2014
  • 10% della spesa ammissibile per le medie imprese, alternativamente, su richiesta del proponente, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013 o del Reg. (UE) n. 651/2014
L'importo massimo del contributo concedibile non può superare 200.000 euro.

Google+ Followers

IL REGALO di OGGI: