venerdì 7 febbraio 2014

La crisi dell'euro? un genocidio della popolazione europea.

Riporto integralmente questo articolo dal sito di Paolo Barnard:
Ci stanno togliendo la speranza, stanno preparando generazioni di cassintegrati, precari e disperati... in tre parole, ci stanno ammazzando. E col nostro consenso. SVEGLIA!

"Faccio appello ai pochi che ancora usano la loro testa; vi prego, osservate.
L’Europa dell’euro sta esplodendo, e i prossimi a finire sotto le macerie saremo noi italiani, i portoghesi e gli spagnoli. Poi verranno i francesi e i tedeschi. Perché? Perché abbiamo tutti adottato una moneta, l’euro, che è sospesa nel nulla, non ha cioè uno Stato sovrano che la regoli, non si sa di chi sia, e soprattutto noi Stati europei la possiamo solo USARE, non possedere. E’ tutto qui il disastro, e vi spiego...

IL REGALO di OGGI: